Sezione C

Classe 1^

Stampa

Il ciclope Polifemo

Scritto da Failla Alessandra. Postato in Classe 1C

In classe abbiamo letto ed analizzato alcune parti scelte del Libro IX dell'Odissea, quelle relative all'incontro/scontro tra Ulisse e Polifemo.

Chi è Polifemo? 

Polifemo (gr. Πολύϕημος) Ciclope, figlio di Posidone e della ninfa Toosa.

Nel 9° libro dell’Odissea è un rozzo e bestiale pastore monocolo (cioè dotato di un unico occhio), che, dopo aver divorato alcuni compagni di Ulisse, è da questo ubriacato e accecato con un palo aguzzo; non riesce perciò a prendere Ulisse e i compagni, che fuggono dalla sua grotta abbrancati al ventre dei montoni, né  a far capire ai Ciclopi, chiamati in aiuto, il nome di chi lo aveva accecato, perché Ulisse, nel precedente colloquio, si era nominato Ùtis (Οὖτις) «Nessuno». Da qui comincia la collera di Posidone, padre di Polifemo, contro Ulisse. (cit. da www.Treccani.it)

Gli artisti di ogni epoca sono rimasti affascinati da questa figura mostruosa, dalla sua forza bruta, piegata però dall'ingegno e dall'astuzia di un uomo: Ulisse.  

Osserva con attenzione la galleria di immagini nelle quali ho inserito importanti opere d'arte, di epoche differenti, che raffigurano appunto il ciclope Polifemo. 

 

Anfora diEleusi.jpg affresco pompei.jpg annibale carracci.jpg giulio romano.jpg polifemo.jpg jakob jordaens.jpg odilon redon.jpg