Sezione G

Classe 2^

Stampa

Rita Levi Montalcini

Scritto da Vespignani Rachele. Postato in Classe 2G

E' morta una gradissima scienziata e ci ha lasciato un emerito essere umano. Quando ciò accade tutti noi ci sentiamo toccati nel profondo, come se lo conoscessimo di persona. Cos'è che ci fa sentire in maniera così commovente e famigliare questa "perdita"? Cosa ci lega così profondamente ad una persona con cui mai siamo stati a stretto contatto o con cui mai abbiamo fatto due chiacchiere? Le grandi menti, gli illustri pensatori, gli eccellenti scienziati e i magnificenti artisti ci fanno sentire più orgogliosi di appartenere al genere umano: i loro pensieri, le loro opere ci riscaldano nei momenti di tristezza e dispersione, ci danno una rete di sicurezza quando ci sentiamo sospesi nel vuoto ed incerti sul futuro. Sono come le fondamenta solide, indistruttibili di una casa o i pilastri inscalfibili ed imperturbabili del più bel tempio. Ma cosa li rende così importanti per noi? Forse le loro parole che spesso sembrano fulmini a ciel sereno nella nostra vita quotidiana così tediosa? Oppure, come nel caso di Rita Levi Montalcini, queste "menti" pensano, ragionano, riflettono, ma soprattutto vivono come noi vorremmo vivere: sulla retta via, quella Maestra che ci conduce sempre dalla parte della Ragione, del Giusto e del Vero?

La prof.

Per approfondimenti......

http://www.lastampa.it/2012/12/31/italia/cronache/non-temo-l-ingegneria-genetica-ma-la-manipolazione-culturale-PGlv9ogSDvkWqUGPghfg0N/pagina.html